Soddisfazioni robotiche

L’edizione di quest’anno della First Lego League ha visto partecipare per la prima volta nella storia dell’Istituto una squadra dell’ITE Cesare Battisti.

In occasione del 50° anniversario dello sbarco sulla luna, il tema è stato “Into Orbit” ossia le missioni spaziali. Ogni squadra, oltre a dover programmare i robot per svolgere diverse missioni spaziali, ha dovuto realizzare un progetto scientifico inerente alle problematiche da affrontare durante le missioni spaziali a lunga percorrenza.

Il progetto scientifico sviluppato dal team ITE First, allenato dai proff. Inguanta e Martino, ha avuto come tema le coltivazioni idroponiche possibili in una stazione spaziale ed è stato molto apprezzato. Al termine della gara di robotica, che ha avuto luogo il 26 gennaio 2019 a Reggio Emilia, la nostra squadra, alla sua prima esperienza, ha totalizzato 56 punti,ottenendo un ottimo risultato nonostante la poca esperienza e si è piazzata prima tra tutte le altre squadre di Bolzano partecipanti nel corso della giornata.

Giovanni Bianco, Francesca Carlino, Daniela Cavazzana, Larisa Iaroslavteva, Francesca Lo Vetere, Nathan Morelato, Ergi Ndreko, Martina Veronesi hanno vissuto l’esperienza con molto entusiasmo, manifestando la loro volontà di continuare a lavorare per migliorare le loro competenze in vista della manifestazione che si terrà l’anno seguente.

La First Lego League è una sfida mondiale per qualificazioni successive di scienza e robotica tra squadre di ragazzi dai 9 ai 16 anni. FIRST® LEGO® League nasce nel 1998 dalla collaborazione tra LEGO® e FIRST® (acronimo dell’Associazione americana For Inspiration and Recognition of Science and Technology, ovvero ‘Per l’ispirazione e la valorizzazione di Scienza e Tecnologia’). La competizione richiede ai ragazzi la capacità di lavorare in gruppo, di rispettare gli altri partecipanti e di sviluppare la loro creatività per la risoluzione di problemi scientifici. La sfida si svolge in modo uguale in tutto il mondo; sono coinvolte 88 nazioni distribuite sui 5 continenti.