Dalle dolci note di Mozart alle profonde Saline

Le classi seconde dell’ ITE “ C. Battisti,” accompagnate dai rispettivi docenti di classe, si sonorecate a Salisburgo nei giorni 12 e 13 dicembre 2019.A Salisburgo gli alunni hanno visitato la casa, nella quale è nato il 27 gennaio 1756, il grandecompositore Wolfgang Amadeus Mozart.Una guida ha illustrato in lingua tedesca i vari ambienti della casa, intercalando aneddoti della vitaquotidiana del musicista. La guida ha rivelato che Mozart non amava i ritratti, poiché sul viso avevamolte cicatrici, dunque, i dipinti che lo ritraggono non rappresentano il suo vero volto.Inoltre, nella casa- museo si possono ammirare spartiti originali, oggetti appartenuti al musicista,strumenti musicali. Il gruppo ha visitato il Duomo di Salisburgo, il quale risale all’anno767, incendiato dall’esercitoFederico I di Barbarossa, è ricostruito nell’arco di dieci anni, ma nel 1598 a causa di un incendio ènuovamente danneggiata. L’arcivescovo Wolf fa radere al suolo la costruzione e la ricostruisce instile barocco.Dopo una breve pausa pranzo, il gruppo si è recato nella località Hallein, per visitare le saline.Il nome della città Salisburgo, deriva dal termine tedesco “ salz”.Gli alunni, dopo essersi equipaggiati con l’ abbigliamento adeguato, sono entrati in miniera con iltrenino, che li ha condotti sino all’ingresso delle miniera, una volta scesi dallo stesso hannoproseguito a piedi e scesi a 1150 m di profondità.Gli alunni hanno appreso la storia delle saline, l’importanza delle stesse per l’economia della città euno spaccato della storia locale, ma si sono divertiti a passare per gioco il confine Austria -Germania senza passaporto, come ha detto la guida, hanno attraversato con una barca il lagosotterraneo, assistendo ad un magico gioco di luce e utilizzato gli scivoli per scendere in profondità.La visita è stata accuratamente preparata in classe dai docenti di lingua tedesca, essa è stato unmomento importante di crescita egli alunni, i quali non solo hanno messo in gioco le loroconoscenze della lingua tedesca, ma si sono confrontati, hanno instaurato nuove amicizie.