DSA: i docenti si aggiornano

img_20161122_181652

Il 22 novembre si è tenuto il corso di aggiornamento rivolto al personale docente sulle metodologie e strategie didattiche per gli alunni con disturbi specifici dell’apprendimento (D.S.A.) tenuto dalla Dott.ssa Marika Rosestolato, libera professionista psicologa, esperta in psicopatologia dell’apprendimento, colloboratrice del Dott. Claudio Vio dell’unità Operativa Complessa di Neuropsichiatria Infantile di San Donà di Piave (VE).

Negli ultimi anni, l’aumento degli alunni con DSA, nelle classi delle scuole superiori, ha accresciuto la difficoltà dei docenti a gestire questa nuova complessità didattica. Infatti, per poter intervenire in modo efficace ai bisogni specifici di questi ragazzi, è necessario che nel contesto scolastico si attivino una serie di strategie finalizzate a favorire una maggiore “vicinanza” tra le richieste della scuola e le loro “peculiarità” cognitive e di apprendimento. Le circolari ministeriali sui DSA dettano una serie di principi che però richiedono approfondimento e sperimentazione sul campo, affinché possano diventare prassi condivise. Pertanto, il corso ha avuto un taglio prevalentemente pratico-laboratoriale, che, attraverso discussioni di gruppo e studio dei casi, ha consentito ai docenti di poter conoscere meglio strumenti didattici idonei per favorire l’apprendimento scolastico degli alunni con DSA, nonché di approfondire “misure” e “adattamenti” da adottare, per rispondere anche alle diverse variabili psicologiche di questi alunni.

Un ulteriore passaggio importante di questo corso è stato dato dall’acquisizione di una corretta comprensione dei dati contenuti nelle diagnosi funzionali e referti clinici relativi alle “specificità” di ogni singolo alunno con D.S.A., dove ,per ogni specifico dominio di abilità (lettura, scrittura e calcolo), sono state presentate le diverse strategie di intervento.