La vita degli alberi

La 1s, guidata dalla prof.ssa Lalle, ha svolto un’attività laboratoriale guidata presso il Museo civico di Rovereto. Oltre ad aver visitato le stanze dedicate alla scienza e alla tecnologia, i ragazzi hanno condotto un vero e proprio laboratorio di indagine sulla vita degli alberi: compiuta un’analisi su alcuni campioni di legno seguendo il metodo dendrocronologico, misurati gli anelli di accrescimento ed elaborati i dati acquisiti,  sono arrivati a una datazione degli elementi lignei studiati.

L’attività è iniziata con un filmato relativo all’indagine dendrocronologia applicata all’archeologia, in modo da far comprendere in maniera semplice e spedita quali siano i passi di una ricerca di questo tipo. Quindi gli studenti hanno dapprima misurato gli anelli dei campioni di legno con l’ausilio del righello, con precisione al decimo di millimetro (stima ad occhio nudo), poi hanno trascritto i dati in una tabella, infine composto un grafico in scala assegnata, costruito su carta millimetrata. Per determinare l’anno dell’ultimo anello di accrescimento della pianta (cioè dell’anno di abbattimento dell’albero) hanno provveduto al confronto tra i grafici da loro stessi costruiti e un grafico di riferimento, chiamato cronologia standard.

L’attività prosegue in classe. Per mezzo del software imageJ, i ragazzi e le ragazze effettuano anche la misura degli anelli dei campioni di legno in digitale  ed eseguono il confronto tra i dati della misura manuale e la misura digitale per determinarne la differenza di precisione attraverso il calcolo dell’errore medio.

Verranno poi fatte alcune considerazioni sulle misure minime effettuate sulla base dei grafici e dei dati statistici per mezzo del software TSAPWIN.