Il pensiero non violento

Si è tenuta ieri un’interessante conferenza rivolta alle classi quarte e quinte, organizzata dalla prof.ssa Califano con il supporto di Francesco Comina, noto pacifista locale.

A parlare di Gandhi, dei tanti uomini “rivoluzionari” che si sono ispirati a lui, come Martin Luther King o Nelson Mandela, è intervenuto il prof. Giuliano Pontara, uno dei massimi epserti internazionali di Gandhi e del suo pensiero. Docente in varie università italiane e a Stoccolma, è membro del Tribunale dei popoli, si è occupato di di discriminazione razziale e di violazione dei diritti civili, dal Tibet alla ex-Jugoslavia, mantentendo sempre ferma l’attenzione sul pensiero della non violenza. Trentino di nascita, anche nella propria vita ha testimoniato l’adesione al pacifismo.

I ragazzi e le ragazze hanno seguito con intensa attenzione sia le parole del prof. Pontara sia il video dedicato alla marcia del sale, con cui Gandhi coinvolse migliaia di indiani nella disobbedienza civile e nella lotta non violenta per l’indipendenza.